oristanese - tharros

Oristanese- Tharros  1-1

E' terminata con un risultato di parità , la sfida tanto attesa tra Oristanese e Tharros.

Una parità che pesa di piu alla squadra di casa che sicuramente meritava la vittoria ma che alla fine accontenta entrambe le compagini.

Partita da rigiocare in campo neutro a data da destinarsi e nuovamente concentrazione massima per aggiudicarsi la promozione diretta senza passare per gli spareggi promozione.

La partita si è giocata con un pubblico numeroso e festoso degna di una città come Oristano si merita.

Sfida Cittadina

 


Giovedi 1 maggio alle ore 16 presso il campo comunale "Tharros" di Oristano, si disputerà l'atteso finale di campionato tra le due formazioni casalinghe giunte al traguardo a pari punti, dove la posta in palio consiste appunto all'accesso di diritto al campionato di 1 categoria.

Oristanese - Tharros 

Giovedi Caldo, quindi, dove il mister Firinu avrà a disposizione la rosa completa dei giocatori che dovranno affrontare la sfida casalinga carichi della vittoria in trasferta in casa del Silanus.



 

Oristanese - Norbello

 

Domenica 19 Gennaio alle ore 11 al campo comunale tharros di Oristano L'Oristanese guidata dal nuovo Mister Maurizio Firinu scenderà in campo per la conquista dei tre punti e per non perdere l'occasione per lasciar scappare la capolista in vista dell'impegnativo girone di ritorno che vede per questa tornata un agguerrita Norbello pronta a vendere cara la pelle.

Vi Aspettiamo Numerosi.

Auguri Mister!!!

Il nostro Mister Mattia Floris è diventato Papà!!!

 

La piccola Greta è bellissima e mamma Giorgia sta bene. 

TANTI AUGURI MISTER!!!                                                             

Meleddu e Saba esordio con tre punti

Inizia nel migliore di modi il campionato delle squadre Juniores e Giovanissimi.

Alla Juniores di Mattia Saba, all'esordio assoluto in panchina, impegnata nella difficile trasferta di Borore contro la Macomerese, riesce l'impresa di portare via l'intera posta in palio.

La squadra, con un 11 decisamente più giovane della compagine avversaria, dimostra di avere carattere ribaltando il vantaggio della Macomerese, ottenuto grazie a un tiro deviato che aveva messo fuori causa Mocci.

Ma la reazione dei ragazzi non si faceva attendere, con Incani e Maccioni che mettevano sempre sotto pressione la difesa avversaria.

Il gol dell'Oristanese arriva grazie a Luca Corda che sfrutta al meglio un assist da destra e trafigge l'incolpevole portiere avversario.

Il primo tempo si conclude con un 1 a 1.

Nel secondo tempo, la squadra di Mister Saba, riprende con la stessa foga a cercare il gol del vantaggio che arriva dopo circa venti minuti grazie a Gabriele Testa, che, appena entrato, piazza un diagonale preciso e raddoppia.

Poi, carattere, grinta e voglia di vincere fanno la differenza e solo la sfortuna sotto porta, impediscono ai giovani giocatori di Saba, di chiudere definitivamente la gara.

Finisce 2 a 1 per l'Oristanese, così come finisce 2 a 1 l'altra gara della giornata, che vedeva impegnati i Giovanissimi allenati da Davide Meleddu.

Il mister, da subito prova di grandi capacità, visto che, da un solo mese, ha iniziato il lavoro con un gruppo di ragazzi totalmente nuovo. Una bella vittoria contro l'Atletico Cabras in trasferta, che darà sicuramente grandi motivazioni alla sua squadra.

I nostri giovani allenatori e i loro ragazzi iniziano pertanto nel migliore dei modi i loro campionati e chi ben comincia...

Domani la Prima Squadra  sarà impegnata a Ottana e gli Allievi ospiteranno la Sanverese a Oristano.

La Nuova Sardegna

«L’Oristanese ora punta in alto»

ORISTANO Il primo posto in classifica dell’Oristanese, che va così a fare compagnia al Sedilo in vetta al girone F della Seconda categoria, arriva dopo i tre punti conquistati in casa della Virtus Villaurbana. Una sorpresa per qualcuno, che magari aveva puntato sulla favorita Norbello, ma non per giocatori e dirigenti. «Tre anni fa abbiamo stilato un programma, finora siamo stati molto prudenti ma quest’anno siamo arrivati al culmine – ha sentenziato Pupetto Pinna, dirigente storico e per anni presidente della società – mi aspetto di mantenere questa prima posizione. Dobbiamo vincere il campionato». «Noi abbiamo una forza che gli altri non hanno – ha analizzato il dirigente Cristian Paulis – abbiamo assunto una filosofia positiva e facciamo il nostro con fiducia e consapevolezza. C’è la piazza, il gruppo e il progetto, certamente la Seconda categoria per noi è un passaggio e puntiamo alle categorie superiori». La società è vissuta come una grande famiglia, sia dalla cordata di venti soci dirigenti, sia dai ragazzi in campo. Quasi tutti, infatti, vestono i colori dell’Oristanese sin dal settore giovanile e lo stesso allenatore Mattia Floris era tra gli undici in campo sino a qualche anno fa. E per chi gioca a calcio, l’attaccamento alla maglia è una cosa seria. «Sono contentissimo per i ragazzi e iniziare bene il campionato è importante, quindi non poteva andare meglio – ha commentato mister Floris – il fattore gruppo è l’aspetto principale della nostra società, siamo molti anni che lavoriamo insieme e si è creato uno speciale affiatamento». Nessun titolare, o meglio, tutti titolari nell’ampia rosa, con un’età media di 23 anni, dove il singolo non esiste a vantaggio dello spirito di gruppo. Sono giovani anche i giocatori esperti, che non hanno più di 29 anni, ancora un ragazzo il mister, che ha 34 anni e oggi allena i suoi ex compagni».
 
Caterina Cossu

LA NUOVA SARDEGNA 
BilerChildrenLeg og SpilAutobranchen